www.scintilladiluce.com


Vai ai contenuti

Pulizia dell'aura con la Luce

 

 

 

 

L'aura, è il campo energetico che ci circonda, ed è offuscato da tracce di esperienze dolorose non risolte, recenti ed antiche, che condizionano pesantemente il nostro percorso evolutivo, rallentandolo.

Il metodo utilizzato per ripulire la nostra aura, è l'utilizzo dell'energia di
Luce (energia cosmica spirituale proveniente dalla Fonte di Luce Divina con l'aiuto dei Maestri di Luce, esseri di Luce spirituali che ci aiutano nel nostro processo di evoluzione).
La Luce che viene richiamata,
rimuove i nostri blocchi più profondi, e la radioestesia, che prevede l'utilizzo di uno strumento chiamato biotensor misura il nostro livello energetico, l'eventuale blocco dei chakra, rilevando a che livello del campo aurico sono situati i blocchi.

Grazie alla pulizia della nostra aura, possiamo lavorare:

  • sui tratti negativi della nostra personalità;
  • eventi traumatici;
  • emozioni bloccate, ferite affettive;
  • blocchi profondi legati a questa vita o a memorie karmiche (vite precedenti);
  • paure (per esempio: attacchi di panico, ansia);
  • difficoltà nelle nostre relazioni interpersonali (quando queste derivano da incomprensioni e conflitti non risolti, derivati da vite passate).
  • sistemi di credenze e forme pensiero negative ricorrenti limitanti
  • schemi e dinamiche ricorrenti (per es. "nel corso nella mia vita, incontro sempre uomini/donne che mi abbandonano" etc.)
  • ferite che ci procuriamo a livello fisico, che vengono riprodotte nell'aura e devono essere "curate-cucite, altrimenti procureranno una fuga continua di energia che a lungo andare danneggera' il sistema energetico


Quando si vivono emozioni negative, traumi, esperienze dolorose non risolte, nella nostra aura si presentano macchie di colore scuro, dal grigio al nero, che ne alterano la luminosità e la compatezza. L'oscurità blocca il fluire armonico dell'energia vitale e spirituale e ciò genera sofferenza emozionale e psichica quindi a seconda dei casi ci si sente a disagio, disperati, depressi, ci si sente bloccati nel proprio cammino. A lungo andare queste alterazioni energetiche vengono somatizzate, cioè si manifestano anche sotto forma di malattie vere e proprie del corpo. La sofferenza allora può diventare anche fisica.

"Non bisogna cercare di guarire il corpo senza cercar di guarire l'anima" (Platone).




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Copyright Laura Garini. Tutti i diritti riservati. | lauragarini@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu